21 giugno

L’arrivo dell’estate
porta con sé nostalgia,
nudi e vulnerabili
sotto questo sole
che tutto svela.

Il venticello scoperchia
vecchie scatole abbandonate
lontano dagli occhi,
ma vicino al cuore.

Sarà il rumore del mare,
sarà il sapore del sale,
come una vecchia canzone
sentita alla radio
che scandisce il passare del tempo,
unica certezza
di questo universo instabile.

Calma piatta,
mentre guardo
il mare di notte.
La luna si specchia
in mezzo alla baia,
narcisa e splendente.

Anno dopo anno,
estate dopo estate,
si fa i conti
con la malinconia,
cullati dalle onde,
mentre la pelle brucia
sotto un intenso sole
d’estate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...